Quello che Michael Vick non si è guadagnato

Caro signor Igwe,



Rispetto la tua decisione di chiedere a Michael Vick di parlare al tuo gruppo di giovani. Capisco la tua argomentazione e sono convinto che le tue azioni siano ben intenzionate. Ma permettetemi di spiegare perché Vick non si è ancora guadagnato il diritto di guidare i giovani di oggi, e perché un altro atleta sarebbe stata una scelta migliore.

Tu dici:



Sia che accendiamo una TV o una radio, visitiamo i siti che visitiamo online o annotiamo il tipo di persone con cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo libero, spesso ci troviamo a simpatizzare ed empatizzare, più con persone che provengono da ambienti simili nostro.



Senza dubbio è vero. Allora perché non scegliere un modello che è nato da circostanze altrettanto avverse ma non ha dovuto commettere crimini o impegnarsi in atti di indicibile crudeltà prima di trovare fama nella NFL? Perché non invitare LaDainian Tomlinson? È sopravvissuto a un'infanzia incredibilmente difficile e, invece di torturare e uccidere gli altri, fa di tutto per fare ildestracosa. Fa scelte altruistiche e umane in ogni occasione.

O Jarrod Cooper, che trascorre ore ogni settimana a prendersi cura degli animali senzatetto. Non è per pubblicità: non ci sono telecamere in giro quando Cooper fa il suo lavoro di volontariato. Lo fa perché è il tipo di uomo che luiè, non l'immagine di un uomo che vuole proiettare.

Forse la tua organizzazione farebbe ancora meglio a scegliere un oratore che ha effettivamente rovinato la sua vita, grazie a scelte sbagliate e comportamenti disumani. Alla fine, quanto ha perso davvero Vick? Niente che non abbia subito recuperato. E che tipo di lezione è questa?



Tu dici:

Dobbiamo esaminare che tipo di società pensiamo di essere e riconoscere che Vick ha scontato il suo tempo e ha pagato il suo debito con la società.

Sì, e se comprendiamo di essere una società che perdona, dobbiamo anche misurare il nostro valore dal modo in cui trattiamo coloro che non hanno voce e senza diritti.



Per quanto riguarda il pagamento del suo debito, Vick non ha mai scontato tempo per la tortura personale che ha inflitto ai suoi cani. Ha fatto 22 mesi per aver finanziato un anello di gioco. Agli occhi del sistema giudiziario degli Stati Uniti e per molti americani, questo è uguale alla giustizia. Non sono d'accordo. Vick non è mai stato punito per la sua crudeltà, ma non ho altra scelta che accettare il risultato. ionon farlodevono accettare, tuttavia, scuse sceneggiate o acrobazie di pubbliche relazioni. Posso esigere sincerità prima di iniziare a perdonare.

Tu dici:

Non fa bene alla società esiliare Michael Vick. Piuttosto, dovremmo elevarlo come simbolo di ciò che è possibile quando qualcuno sceglie gli 'angeli migliori' della loro natura.

Sono d'accordo che esiliare Vick non sia particolarmente utile. Non sto suggerendo di renderlo un paria o di dedicare le nostre energie a denigrarlo. Quello che sto suggerendo è che aspettiamo di accettare Vick - per salutarlo come un uomo cambiato e una persona degna del nostro rispetto - finché non agirà di sua spontanea volontà con genuina compassione e vera comprensione. Cioè, quando riconosce il suo ruolo nei suoi crimini. Quando vede la loro innata ingiustizia - non perché doveva andare in prigione, ma perché la tortura sadica è il male. Quando Michael Vick chiamavoi, Sig. Igwe, per chiedere se può parlare.

Vick non ha scelto niente. Appare quando gli viene chiesto. Allude alle sue azioni senza prendere atto di quanto siano inquietanti. Ma non dà volontariamente i suoi soldi o il suo tempo a cause animali. Non è mai stato contattato Best Friends Animal Sanctuary (dove molti di le sue vittime sono ora in fase di riabilitazione) per vedere come stanno. Non gli importa degli animali ; gli importa del calcio. E non ho problemi con questo - Vick è libero di provare qualunque cosa senta. Ma non fingiamo che il suo cuore sia da qualche parte in cui non lo è. E non onoriamolo né permettiamo ai nostri figli di credere che sia accettabile.

Cordiali saluti,

Leslie Smith

Redattore senior, Dogtime

Sei d'accordo con la decisione di Igwe? Pubblica i tuoi commenti qui sotto.